Come Volevasi Dimostrare

In ritardo di 24 ore arriva quello che chi conosce bene Federico Pizzarotti e il gruppo meetup Parma in MoVimento si aspettava al massimo entro ieri sera.

Anni di lavoro del gruppo meetup ma soprattutto del gruppo di maggioranza targato M5S sempre palesemente ignorato dai portavoce in parlamento. A Parma di cose ne sono state fatte tante e ricordo, per chi avesse la memoria corta, che il movimento ha ereditato una città sull’orlo del default con oltre 800 mln di euro di debito tra comune e partecipate. Che l’entità del debito è stata comunicata dal commissario solo tra il primo ed il secondo turno delle elezioni amministrative vinte dal MoVimento, per la precisione la relazione Ciclosi è stata consegnata 8 giorni prima del ballottaggio e soltanto per questo motivo, probabilmente, la Corte dei Conti non è intervenuta non potendo commissariare una città sotto elezioni e limitandosi ad un monitoraggio serrato (come ha fatto) dei primi mesi di mandato. Quindi promossi dalla Corte dei Conti nell’amministrare una città che aveva il debito pubblico pro-capite più alto d’Italia ed oggi ha i conti in ordine. Il debito non è l’unico dei problemi egregiamente gestiti dalla maggioranza 5 stelle ma sicuramente quello prioritario perchè propedeutico ad andare avanti. Leggi tutto “Come Volevasi Dimostrare”

Ballottiamo? “L’effetto Parma” terrorizza il partito unico.

L’effetto Parma potrebbe concretizzarsi alle prossime elezioni politiche e questo terrorizza i partiti che si vedono pesantemente minacciati dal MoVimento 5 Stelle.

Grafici risultati sondaggio istituto Piepoli

L’Istituto Piepoli ha pubblicato il 31 agosto scorso un sondaggio con le ultime intenzioni di voto. I dati evidenziano quello che molti politici del partito unico temevano e cioè la possibilità che nessun partito e nessuna alleanza (o inciucio) sotto forma di lista unica, a causa del doppio turno previsto dall’Italicum, sarà in grado di raggiungere il 40% dei voti previsti per il passaggio al primo turno. Ma questo è il meno, il vero problema e che comunque si combinino le carte e stando alle attuali intenzioni di voto, si andrà al ballottaggio  sempre con il MoVimento 5 Stelle (nell’immagine i grafici dei risultati) con il rischio che si verifichi un “effetto Parma” alle prossime politiche. Leggi tutto “Ballottiamo? “L’effetto Parma” terrorizza il partito unico.”